Home

Ci sono decenni in cui non accade niente e settimane in cui accadono decenni

Lenin
Day(s)
Hour(s)
Minute(s)
Second(s)

26 novembre 2020, ore 17:00

Segui la diretta qui



Il testo è interattivo e in divenire. Sfogliando l’indice digitale di seguito è possibile accedere a ulteriori contenuti e partecipare alla conversazione. Oggi si diventa entità civile e democratica se si dispone dell’autonomia nella gestione dei dati. Calcolare il trend della pandemia, certificare la sicurezza di un territorio e di un’attività, è il vero potere sovrano. È come battere moneta, amministrare giustizia, gestire i canali di informazione televisiva


Segui i canali social del libro
Pagine corredate da contenuti extra accessibili tramite QR-Code
Capitoli
Contenuti extra tra link ad articoli di attualità, video, testimonianze
Storia di vita e di pensiero con Roberta Pelachin e Giulio Giorello

Gli autori

Michele Mezza, giornalista per lungo tempo in Rai, oggi docente alla Federico II di Napoli, esperto di sociologia dei fenomeni digitali. Collabora con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti e vari centri di ricerca sulle trasformazioni dell’ecosistema della comunicazione.
Enrica Amaturo, già  componente del Comitato tecnico-scientifico, guidato da Vittorio Colao per le strategie del dopo Covid, Attualmente è ordinario di Sociologia alla Federico II di Napoli, e Presidente della Associazione Italiana di Sociologia.
Andrea Crisanti, è un medico, ordinario di microbiologia all’Università di Padova. In precedenza è stato professore presso l’Imperial College di Londra. Ha svolto un ruolo fondamentale nella prima azione di contrasto al virus in Veneto.
Giulio Giorello è stato uno dei più prestigiosi filosofi della scienza italiani, scomparso nel giugno scorso per i postumi del covid-19. Roberta Pelachin sposata da Giorello qualche giorno prima della sua scomparsa, è stata per anni compagna di vita ma anche collaboratrice diretta e preziosa del lavoro del filoso.

Dicono del libro


…la potenza di calcolo che recinta il virus”. E’ infatti questo il tema del nuovo saggio che sarà in libreria e su piattaforma digitale proprio dal prossimo 1 ottobre: un libro strettamente connesso alla pandemia.

Raffaele Barberio

Ben scavato vecchia talpa… A leggere il recente libro di Michele Mezza, “Il contagio dell’algoritmo” mi sono venuti in mente i miei ricordi (piuttosto antichi) di operaio alla FIAT e funzionario della FIOM alla FIAT di Mirafiori, negli anni ’60 e ’70…

Gianni Marchetto

Si tratta della puntuale ricostruzione di come si è diffuso nel mondo il virus e di quali problemi abbia posto all’uso delle tecnologie informatiche per combatterlo

Aldo Garzia

Assumere un atteggiamento critico e consapevole nei confronti dei numeri che recepiamo passivamente … è questa l’unica arma che abbiamo per smascherarne la fasulla neutralità

Stefano Panunzi

È una metabolizzazione diffusa nella coscienza di luogo e nel vivere la città da immettere non solo nella progettualità delle risorse europee, ma anche in un umanesimo digitale adeguato per i tanti contati che chiedono “ai pochi sorvolatori che contano” di scendere sul territorio

Aldo Bonomi

Mezza e l’algoritmo del contagio che spiega il consenso

Dorella Cianci